Pronti con sagome, stoffine, forbici e filo? Realizziamo il “Giardino fiorito della Nonna”, ovvero il Grandmother’s Flower Garden.

Come accennato nel primo episodio di questa Serie, si tratta di una tecnica molto antica, l’English Paper Piecing – EPP. La bellezza di questa tecnica antica è che possiamo portare sempre con noi il lavoro, esattamente come l’uncinetto o i ferri da maglia. Basta un sacchettino con sagome e scraps ed il gioco è fatto.

Per il “Giardino fiorito della nonna” si sceglieva il colore dell’esagono centrale tutto uguale, poi si componeva a corona con altre fantasie.

Tanto per capire quanto sia amata questa tecnica ancora oggi, cito una marea di bacheche piene zeppe di questi quilts su Pinterest:

La datazione dei primi quilts in EPP si fa risalire al 1770, ma si ritiene siano ancora meno recenti, considerato anche il fatto che all’inizio le quilters non apponevano etichette – labels, sul retro con la data ed il proprio nome. Ma l’età di un quilts poteva anche essere scovata grazie al tipo di carta usata per le sagome, anche perchè veniva riutilizzata tante volte.

Nel diciannovesimo secolo fu chiamato anche “Mosaico”, “Alveare”, “Patchwork a sei lati”.

Barbara Brackman racconta che: “……questo modello restò in voga per decenni, furono utilizzate prima stoffe come il chintz, la seta, le lane, poi le cotonine, dal marrone al grigio, fino ai colori pastello”.

Nel blog Hexagonquilt ” La passion” si possono ammirare tantissimi quilts cuciti con gli esagoni. Lavori favolosi!

Adesso un po’ di modelli free da poter realizzare:

Sul sito di Geta Grama, tanti tutorials:

 Hexagon Bowl

 Hexie Cube 

Su Youtube, il canale SewnUp contiene tantissimi video tutorial sull’argomento.

Sul blog “The Hexieblog”  potete scaricare riviste in formato PDF stupende!

I quilts mosaico furono cuciti anche con altre forme geometriche, come i triangoli, diamanti o qualunque altra che possa essere messa insieme.

Il triangolo equilatero (con tutti e tre i lati uguali) può essere disegnato agevolmente. Trovate anche delle sagome pronte da stampare qui

oppure qui.

Dal sito CdDesigns, una panoramica delle varie forme possibili:

Notate come la S indichi la misura del lato della sagoma. A parità di misura queste forme possono essere unite insieme.

Dalla teoria alla pratica: ecco dei bellissimi quilts da ammirare, antichi e moderni:

Dalla cara Barbara Brackman

Dal sito di Elizabeth Kelly, 1048 triangoli di stoffa cuciti a mano, tutti differenti! © Yoka

Nel blog di Adrianne Ove una bella versione moderna del triangle quilt. “Rebel Amish”. Meraviglioso

Documentazione ed immagini:

Geta’s Quilting Studio

Nel prossimo episodio: I quilts “One Patch” – altre forme – i modelli FREE

Documentazione ed immagini:

www.womenfolk.com

Leggi anche:

Bentornato PatchworkCaffe’!

Mi piace immaginare la scena di amici/che che si rincontrano nel solito bar dopo anni che non si vedono. I ...
Leggi Tutto

Give Away di fine 2017 del PatchworkCaffe’

Durante le vacanze di Natale è stato indetto il Give Away di fine 2017, sulla pagina Facebook del Patchwork Caffe', ...
Leggi Tutto

Patchwork – quilting – La serie

Nasce un nuovo progetto del PatchworkCaffe': una serie ad episodi con argomento Patchwork e Quilting. Una sorta di biblioteca, di ...
Leggi Tutto

San Valentino nel cuore delle quilters

Noi quilters con i cuori ci sappiamo fare, è un'arte che coinvolge il cuore prima che il cervello. Quando pensiamo ...
Leggi Tutto

Patchwork – le basi – Il patchwork cucito a mano – primo episodio

La prima volta che abbiamo visitato una mostra di patchwork o ammirato un bel quilt in una vetrina siamo rimasti ...
Leggi Tutto

image_printStampa
Patchwork – le basi – secondo episodio – Esagonite applicata – I modelli tradizionali – I modelli FREE
Mi piace
Tag:                             

Un pensiero su “Patchwork – le basi – secondo episodio – Esagonite applicata – I modelli tradizionali – I modelli FREE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *